Home/FORMAZIONE

Bid per Lectures on Computational Linguistics 2023

L’Associazione Italiana di Linguistica Computazionale (AILC) sollecita candidature per ospitare
l’edizione 2023 delle “Lectures on Computational Linguistics”.

Le Lectures sono una iniziativa annuale di AILC rivolta alla formazione nel campo della
Linguistica Computazionale, e sono il frutto di una stretta collaborazione con l’alta formazione in
Università, in particolare con le Scuole di Dottorato. Informazioni sul format delle Lectures e
sulle edizioni precedenti sono disponibili qui.
Le sedi che si intendono proporre dovranno presentare un documento contenente le seguenti
informazioni:

  • Gruppo organizzatore locale: indicare le persone coinvolte nell’organizzazione locale
    delle Lectures, inclusa una persona proposta per far parte del Comitato Scientifico delle
    Lectures per due anni; indicare precedenti esperienze dei local organizers
    nell’organizzazione di eventi di formazione.
  • Caratteristiche della Sede: indicare la posizione della sede, numero di sale disponibili
    con la relativa capienza, spazi per sessione poster, presenza di attrezzature audio-video,
    possibilità di pranzo in mensa per i partecipanti.
  • Scuola di dottorato e corsi universitari collegati alla sede: indicare la/le scuole di
    dottorato coinvolte nell’organizzazione, gli eventuali corsi di laurea interessati, e il
    corrispondente numero di studenti potenzialmente interessati alle Lectures.
  • Caratterizzazione scientifica della Sede: indicare la caratterizzazione della sede (sede a
    orientamento umanistico, orientamento informatico o misto); indicare eventualmente
    alcuni temi scientifici che la Sede ospitante intende proporre al Comitato Scientifico delle
    Lectures, nel caso la sede fosse selezionata.
  • Alloggi: indicare la disponibilità di alloggi, in particolare a costi contenuti, per es., se
    presenti, studentati e strutture universitarie di accoglienza.
  • Evento sociale: indicare possibilità e costi per una cena o altro evento sociale.
  • Trasporti: indicare i collegamenti (aereo, treni) per raggiungere la sede; mezzi di
    trasporto urbani con i tempi per raggiungere la sede.
  • Budget: indicare i costi stimati relativi alle sale, i costi della mensa, e eventuali altri costi
    fissi richiesti dalla sede ospitante.
  • Sponsorizzazioni: indicare eventuali sponsorizzazioni da parte di istituzioni universitarie
    (dipartimento, scuola di dottorato).
  • Date: indicare le date possibili delle Lectures (tre giorni) nel periodo maggio-giugno 2023.

La selezione della sede ospitante verrà effettuata, in seduta congiunta, dal Comitato Scientifico
delle Lectures e dal Consiglio Direttivo AILC.
Le candidature dovranno essere inviate per posta elettronica al Presidente AILC (Simonetta Montemagni – simonetta.montemagni@ilc.cnr.it) e al Coordinatore del Comitato Scientifico delle Lectures (Elisabetta
Jezek – jezek@unipv.it) entro il giorno 15 settembre 2022.

Contatti: Simonetta Montemagni (simonetta.montemagni@ilc.cnr.it) e Elisabetta Jezek (jezek@unipv.it)

Di |2022-07-20T23:24:04+02:0020 Lug, 2022|BLOG, EVENTI, FORMAZIONE, NEWS|

Bid per Lectures on Computational Linguistics 2022

L’Associazione Italiana di Linguistica Computazionale (AILC) sollecita candidature per ospitare
l’edizione 2022 delle “Lectures on Computational Linguistics”.

Le Lectures sono una iniziativa annuale di AILC rivolta alla formazione nel campo della
Linguistica Computazionale, e sono il frutto di una stretta collaborazione con l’alta formazione in
Università, in particolare con le Scuole di Dottorato. Informazioni sul format delle Lectures e
sulle edizioni precedenti sono disponibili qui.
Le sedi che si intendono proporre dovranno presentare un documento contenente le seguenti
informazioni:

  • Gruppo organizzatore locale: indicare le persone coinvolte nell’organizzazione locale
    delle Lectures, inclusa una persona proposta per far parte del Comitato Scientifico delle
    Lectures per due anni; indicare precedenti esperienze dei local organizers
    nell’organizzazione di eventi di formazione.
  • Caratteristiche della Sede: indicare la posizione della sede, numero di sale disponibili
    con la relativa capienza, spazi per sessione poster, presenza di attrezzature audio-video,
    possibilità di pranzo in mensa per i partecipanti.
  • Scuola di dottorato e corsi universitari collegati alla sede: indicare la/le scuole di
    dottorato coinvolte nell’organizzazione, gli eventuali corsi di laurea interessati, e il
    corrispondente numero di studenti potenzialmente interessati alle Lectures.
  • Caratterizzazione scientifica della Sede: indicare la caratterizzazione della sede (sede a
    orientamento umanistico, orientamento informatico o misto); indicare eventualmente
    alcuni temi scientifici che la Sede ospitante intende proporre al Comitato Scientifico delle
    Lectures, nel caso la sede fosse selezionata.
  • Alloggi: indicare la disponibilità di alloggi, in particolare a costi contenuti, per es., se
    presenti, studentati e strutture universitarie di accoglienza.
  • Evento sociale: indicare possibilità e costi per una cena o altro evento sociale.
  • Trasporti: indicare i collegamenti (aereo, treni) per raggiungere la sede; mezzi di
    trasporto urbani con i tempi per raggiungere la sede.
  • Budget: indicare i costi stimati relativi alle sale, i costi della mensa, e eventuali altri costi
    fissi richiesti dalla sede ospitante.
  • Sponsorizzazioni: indicare eventuali sponsorizzazioni da parte di istituzioni universitarie
    (dipartimento, scuola di dottorato).
  • Date: indicare le date possibili delle Lectures (tre giorni) nel periodo maggio-giugno 2022.

La selezione della sede ospitante verrà effettuata, in seduta congiunta, dal Comitato Scientifico
delle Lectures e dal Consiglio Direttivo AILC.
Le candidature dovranno essere inviate per posta elettronica al Presidente AILC (Bernardo
Magnini – magnini@fbk.eu) e al Coordinatore del Comitato Scientifico delle Lectures (Elisabetta
Jezek – jezek@unipv.it) entro il giorno 8 ottobre 2021.
Contatti: Bernardo Magnini (magnini@fbk.eu) e Elisabetta Jezek (jezek@unipv.it)

Di |2021-09-21T07:57:53+02:0016 Mag, 2021|BLOG, EVENTI, FORMAZIONE, NEWS|

AILC Master Thesis Prize 2018 assigned

Also this year, in connection with its annual conference (CLiC-it), AILC assigned a prize for the best master thesis in computational linguistics defended at an Italian University.

The committee was composed by a member of the AILC board (Cristina Bosco), a chair of CLiC-it 2017 (Malvina Nissim), and a chair of CLiC-it 2018 (Elena Cabrio). Theses defended between August 1st 2017 and July 31st 2018 were eligible for the 2018 edition.

Five theses were submitted, with the following geographical distribution: Trento (1), Turin (1), Bologna (1), Rome (1), Milan (1). Gender was quite balanced, with two theses written by female students and three by male students.

The evaluation was performed by the three committee members individually in a first stage, after having agreed on a set of specific criteria which had to do both with content (including originality and timeliness of the topic), as well as writing (including clarity, style, and the structure of the thesis). At a second stage, the committee jointly discussed each thesis in details during several Skype meetings, and came up with a short list of two theses, which all deserved the prize. The choice of a final winner was not at all easy, and the reason why eventually we selected the one we selected is its being the closest to the core of our discipline. The first AILC prize for the best master thesis in computational linguistics was thus awarded to:

Enrica Troiano “A Computational Study of Linguistic Exaggerations” (supervised by Carlo Strapparava)

The thesis proposes a system that is able to decide whether a text is hyperbolic (i.e. it contains exaggerated sentences). It contributes to the state of the art in Computational Linguistics with the introduction of HYPO, a resource which contains more than 700 exaggerations of current use in English; a classifier is then trained to recognize overstatements and probes the consistency of theoretical studies on this matter. Research questions and challenges addressed by the master thesis are listed and clearly contextualized and motivated. The jury member have really appreciated the originality of the proposed topic, and the candidate effort in providing a complete framework for addressing the task of hyperbolic sentences detection with a dataset, a complete experimental setting and evaluation.

A special mention was assigned to the Master Thesis of Oronzo Antonelli “Studio e implementazione di un sistema ensemble per il parsing dell’italiano” (supervised by Fabio Tamburini) for the solid experimental setting in which 8 existing parsers for Italian are reimplemented and tested on social media data, providing a very interesting and valuable comparaison of the state of the art on parsing Italian.

As part of the prize, Enrica received a monetary sum from AILC, free membership to the association for one year, and free attendance to CLiC-it 2019. At the conference the whole community got the chance to listen to Enrica’s presentation of her thesis.

We are already looking forward to next edition!

Elena Cabrio, Cristina Bosco, and Malvina Nissim

Di |2019-03-07T14:09:34+01:006 Mar, 2019|FORMAZIONE, NEWS|

Premio AILC 2017 per la migliore tesi di Laurea Magistrale

Quest’anno, in occasione della sua conferenza annuale (CLiC-it), per la prima volta AILC ha introdotto un premio per la migliore tesi di master in linguistica computazionale difesa presso un’università italiana.

Il comitato è stato composto da un membro della commissione AILC (Felice Dell’Orletta), un chair di CLiC-it 2016 (Anna Corazza), e un chair di CLiC-it 2017 (Malvina Nissim). Le tesi difese tra il 1 ° gennaio 2016 e il 31 luglio 2017 erano idonee per l’edizione 2017.

Dieci tesi sono state presentate, con la seguente distribuzione geografica: Pisa (4), Torino (3), Parma (1), Siena (1), Trento (1). Il genere era equilibrato, con cinque tesi scritte da studentesse e cinque da studenti maschi.

La valutazione è stata effettuata dai tre membri del comitato individualmente in una prima fase, dopo aver concordato una serie di criteri specifici che hanno dovuto fare sia con i contenuti (compresa l’originalità e la tempestività dell’argomento), sia con la scrittura (inclusa la chiarezza, lo stile e la struttura della tesi). In una seconda fase, il comitato ha discusso congiuntamente ciascuna tesi in dettaglio durante diversi incontri su Skype e ha elaborato una breve lista di tre tesi, che meritavano il premio. La scelta del vincitore finale non è stata affatto facile, e il motivo per cui alla fine abbiamo scelto quello che abbiamo selezionato è il più vicino al cuore della nostra disciplina. Il primo premio AILC per la migliore tesi di master in linguistica computazionale è stato quindi assegnato a:

Alessio Miaschi, Università di Pisa:“I modelli di uno studio per l’analisi della scuola secondaria di primo grado”

Questo è un lavoro che coinvolge sia lo sviluppo di un sistema operativo che modella un fenomeno linguistico specifico, sia un’approfondita analisi linguistica basata sulle caratteristiche utilizzate e su un’analisi dettagliata degli errori. Tutto questo in cima a un’eccellente panoramica di fondo e una visione concreta delle applicazioni future direttamente utili alla società.

Le altre due tesi che hanno portato alla selezione finale sono state le seguenti:

Chiara Alzetta, Università di Pisa: “Studio linguistico-computazionale per l’analisi dei tipi linguistici.

Enrico Mensa, Università di Torino: “Progettazione e implementazione di una metodologia per l’allineamento delle risorse semantiche e la popolazione automatica degli spazi concettuali”

Come parte del premio, Alessio ha ricevuto una somma monetaria da AILC, l’iscrizione gratuita all’associazione per un anno e la partecipazione gratuita a CLiC-it 2017. Alla conferenza l’intera comunità ha avuto la possibilità di ascoltare la presentazione di Alessio della sua tesi, proprio alla fine di un pannello specificamente dedicato all’insegnamento della linguistica computazionale e dell’elaborazione del linguaggio naturale in Italia. Questa è stata una buona idea, dal momento che l’alta qualità delle opere presentate mostra davvero quanto talento, sia tra gli studenti sia tra gli insegnanti, sia presso le istituzioni italiane nel campo della linguistica computazionale.

Non vediamo l’ora che arrivi la prossima edizione!

Anna Corazza, Felice Dell’Orletta e Malvina Nissim

Di |2020-02-19T15:00:58+01:0020 Dic, 2017|FORMAZIONE, NEWS|

Titolo

Torna in cima